Storia

 

Era la fine degli anni ’40 quando Umberto Ceci acquistò a S. Paolo di Jesi un piccolo appezzamento di terreno in contrada Battinebbia dedito alla produzione di uve Verdicchio. Agli inizi degli anni ’50 il terreno fu assegnato ad Amato e alla moglie Maria, appassionati vignaioli e nella casa colonica del podere acquistato avviarono l’attività di produzione e commercializzazione dei vini prodotti.


La loro esperienza e la grande passione per i vigneti, curati per garantire la migliore qualità delle uve per i suoi vini, coinvolgono in questo progetto il figlio Maurizio e la moglie Serenella. Convinti che per crescere e migliorare bisogna essere aperti al cambiamento, nel 1992 creano un nuovo progetto produttivo: “Vignamato”, appunto “la vigna di Amato” ma anche una dedica di amore a quest'avventura e al mondo del vino.



Il marchio conquista presto la qualità estrema con un’esemplare formula che sposa ed armonizza le migliori tradizioni alle più moderne tecnologie. Grazie all’utilizzo di attrezzature all’avanguardia, di innovative tecnologie e la pratica di un’agricoltura eco-compatibile l’azienda Agricola Vignamato oggi anche “Fattoria Didattica” ha sviluppato una produzione contraddistinta da vini di alta qualità, senza mai abbandonare le sue origini e il forte radicamento alle tradizioni.

La famiglia Ceci, oggi anche con la partecipazione e le giovani energie dei figli Alessandra, Andrea e Francesco, portano il marchio Vignamato più in alto e più avanti, conquistando nuovo ascolto e plauso su mercati internazionali.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.